Close
Nei materiali
    
Nel sito
 

Venatino

Paese di origineItaliaApplicazioneinterni / esterni Tipo marmo Colore  Bianco categoriavenati
Il marmo Venatino è un materiale esclusivo della zona estrattiva di Carrara, pietra caratterizzata da uno sfondo leggermente grigio o grigio chiarissimo attraversato da esili ma fitte venature di colore grigio più scuro. Il Venatino possiede una grana medio-fine che lo rende compatto e privo di porosità superficiale, adatto quindi a molti tipi di lavorazioni e applicazioni, sia per ambienti interni che esterni. La superficie del marmo Venatino può presentare piccoli cristalli di pirite, particolarità che rende il materiale caratteristico e prezioso.

Il materiale si presta a qualsiasi tipo di lavorazione e finitura superficiale. La direzione del taglio del Venatino è al contro o al secondo. Il marmo Venatino è perfetto per molti tipi di realizzazioni destinate ad interni o esterni come pavimenti, scale, top e davanzali, elementi per giardini, tavoli e fontane, colonne, decorazioni e oggettistica varia per uso quotidiano.

Caratteristiche fisico-meccaniche

NORMA U.M. VAL. MEDIO DEV. ST.
EN 13755-08 Assorbimento d’acqua a pressione atmosferica % 0,11 0,01
EN 1936-07 Massa volumica apparente KG/m3 2710 4,1
EN 1936-07 Porosità aperta % 0,3 0,02
EN 12372-07 Resistenza a flessione con carico concentrato
  (allo stato naturale) MPa 18,1 1,2
  (EN 12371-03 dopo 48 cicli di gelo) MPa 15,6 2,3
EN 1926-07 Resistenza alla compressione MPa 127,3 6,7
EN 14231-04 Resistenza allo scivolamento
  Finitura levigata (secco) USRV 69 2
  Finitura levigata (bagnato) USRV 32 1,6
Litotipo metamorfico cristalloblastico vagamente isoorientato in coincidenza delle venature, costituito da blasti subedrali ed euedrali a bordi suturati, rettilinei e talora curvi. Il mosaico è seriato (da 70 a 600 µm) con saltuaria presenza di noduli plurimillimetrici (7 mm) dall'aspetto relitto, costituiti da cristalli calcitici, con bordi interlobati o ameboidali, deformati e con abbondanti inclusi submicroscopici di minerali opachi. Venature da µm a mm nelle quali si riconoscono blasti calcitici (da 30 a 200 µm) intorbiditi da abbondanti opachi, rari blasti di quarzo pecilitico, di feldspati e di dolomite rombica intorbidita da microgranulazioni di opachi. Cristalli di pirite (< 200 µm), particolarmente abbondanti in coincidenza delle venature.
I seguenti dati tecnici danno solo una indicazione di riferimento delle caratteristiche del materiale. Poichè il materiale in oggetto è un prodotto naturale si consiglia di ripetere i test per avere una conferma degli stessi aggiornati. La società declina ogni responsabilità per l'uso improprio degli stessi.